Rental Center Crete Large Hero

Giorno dell'Indipendenza Greca: Sfilate, Costumi, Storia, Data e Tradizioni

October 28, 2022
Giorno dell'Indipendenza Greca

Il Giorno dell'Indipendenza in Grecia è una celebrazione particolarmente meravigliosa, dato che si tratta di due festività in una. Celebrata il 25 marzo, il giorno dell'Indipendenza Greca coincide con l'Annunciazione - l'Evangelismos.

Questa è più che una coincidenza, perché il giorno dell'Indipendenza Greca trae molto significato dall'Evangelismos.

L'Evangelismos - l'Annunciazione alla Vergine

Esattamente nove mesi prima di Natale, la celebrazione della nascita di Cristo, vi è l'annunciazione. Questo è il giorno in cui Gesù si incarnò - il concepimento del figlio di Dio.

Sfilata militare nel giorno dell'Indipendenza Greca

Tutti i nomi greci che derivano da Evangelismos celebrano in questo giorno; Evangelos (come l'accademico e politico greco), Vangelis Papathanasiou (come il compositore) che è un derivato di Evangelos, e Evangelia, oltre a Theotokos (Theotokos è la parola ortodossa per la Madre di Gesù - come Dei Genitrix)

Il Significato dell'Evangelismos e del Giorno dell'Indipendenza

L'Indipendenza Greca non fu solo una lotta politica per la sovranità e per liberarsi da secoli di occupazione ottomana. Fu anche una lotta spirituale. Il cristianesimo ortodosso fu una componente essenziale e definitiva dell'identità greca poiché i greci lottavano per l'indipendenza dai loro oppressori, che erano musulmani.

L'Inizio della Guerra d'Indipendenza Greca

Il Metropolita Germanos di Patra - popolarmente indicato come il Patrono del Palaion Germanos - alzò la bandiera greca con una croce, accompagnato dai combattenti per la libertà greci, nel Monastero di Agia Lavra a Kalavrita, nel Peloponneso, dichiarando guerra agli ottomani. In questa scelta simbolica della data, il legame tra l'ortodossia greca e l'indipendenza era indissolubilmente legato. Era come se le benedizioni della Vergine potessero aiutare nella loro lotta.

Leggi anche: Nozioni di Base e Storia della Lingua Greca

La Lotta Greca per l'Indipendenza

La Guerra d'Indipendenza fu lunga. Nonostante ci furono i primi successi, e mentre Atene - allora solo un villaggio ai piedi del magnifico Partenone - fu invasa nel giugno del 1922, la guerra continuò a lungo. Nel 1827, Atene tornò agli Ottomani, così come molte delle isole greche.

Sentimento Internazionale Unito alla Causa dell'Indipendenza Greca

In molti modi, la Guerra d'Indipendenza Greca iniziò all'estero, nella crescente consapevolezza degli europei illuminati che dovevano gran parte della loro cultura e dei loro valori all'antica Grecia. Luogo di nascita della filosofia, del dramma, degli ideali dell'arte occidentale e, soprattutto, della democrazia, l'ideale dell'antica Grecia era apprezzato dagli intellettuali dell'Occidente. Vedere gli eredi di questa gloriosa eredità oppressi dagli ottomani, e in una certa misura vedere i loro compagni cristiani oppressi dai musulmani, accese un forte sentimento di sostegno per la situazione dei greci.

Eventi come il Massacro di Chios del 1922, in particolare, mobilitarono l'opinione pubblica. La Grecia godeva del sostegno popolare della grande potenza e del suo popolo. Gli intellettuali dell'epoca promossero la causa greca e in alcuni casi si unirono, come fece notoriamente il poeta Lord Byron.

La Grecia fu un grado di andare avanti eroicamente. Ci furono gravi inversioni di rotta, il più famoso dei quali fu il devastante assedio di Missolonghi del 1826. Ma la Battaglia di Navarino nell'ottobre del 1827, nella baia di Navarino nel Peloponneso, si rivelò una svolta fondamentale, in cui le flotte ottomana ed egiziana subirono perdite devastanti e decisive per mano di Gran Bretagna, Francia e Russia.

Leggi anche: La Benedizione delle Acque - Epifania

Il Trattato di Edirne/Adrianopoli

Con la conclusione della guerra russo-turca, che a sua volta fu un altro fattore che contribuì all'Indipendenza Greca, venne firmato un trattato a Edirne (Adrianopoli in greco), che ora è vicino al confine greco. Nei suoi termini, nel 1829 l'Impero Ottomano fu costretto a riconoscere la sovranità dello Stato Greco Indipendente.

Eroi della Rivoluzione

I visitatori della Grecia acquisiranno presto familiarità con i nomi di molti eroi della Rivoluzione, anche se potrebbero non esserne consapevoli. Strade e piazze in tutta la Grecia hanno preso il loro nome. Theodoros Kolokotronis, un klepht (banditi trasformati in ribelli anti-ottomani), fu un generale greco e leader della rivolta. Degni di nota furono anche l'Ammiraglio Laskarina Bouboulina (la prima donna a raggiungere il grado di ammiraglio), il comandante Giorgos Karaiskakis e il generale Yiannis Makriyiannis, oltre al capo dei Souliote, Markos Botsaris. Manto Mavrogenous, delle Cicladi, fu una figura davvero convincente. Sofisticata, aristocratica e multilingue, contribuì con tutta la sua considerevole fortuna, le sue connessioni e la sua intelligenza alla promozione della causa all'estero nei salotti di Parigi, e il suo coraggio personale su diversi campi di battaglia. Questi sono solo alcuni dei tanti uomini e donne il cui valore ispira la memoria eterna.

Come i Greci Celebrano il Giorno dell'Indipendenza

Questa importante festa coincide con l'inizio della primavera, la festa dell'Annunciazione e l'avvicinarsi della Pasqua; è un periodo molto festivo in Grecia.

Chiusure in Occasione del Giorno dell'Indipendenza in Grecia

Il Giorno dell'Indipendenza in Grecia è una delle principali festività nazionali. Tutto è chiuso, compresi i siti archeologici. Se la festività cade in un fine settimana, il vicino lunedì o venerdì banche, scuole, e così via rimarranno chiusi in riconoscimento della festività (ma non siti archeologici, che sarebbero stati aperti il fine settimana comunque).

Leggi anche: Lira Cretese: Vivi la Bellezza dello Spirito di Creta

Festeggiamenti a Scuola

Ogni scolaro greco conosce le danze greche di base e, prima delle vacanze, nei cortili scolastici di tutto il paese ballano in grandi circoli, vestiti di blu e bianco.

In ogni città si prepara anche una sfilata della scuola dove, sempre vestiti di blu e bianco, i bambini più piccoli e i più grandi marciano, con i migliori alunni di ogni classe che portano la bandiera.

Sfilata dei Bambini delle Scuole il Giorno dell'Indipendenza Greca

Sfilate

Ad Atene, il Giorno dell'Indipendenza Greca viene celebrato con una grande parata militare, con tutti che contribuiscono con il loro coraggio e le loro abilità alla società greca rappresentata ad esempio dalla guardia costiera e dai vigili del fuoco. (Una parata simile si svolge a Salonicco il giorno di "Ochi", il giorno in cui la Grecia ha detto "no" agli italiani, entrando così nella Seconda guerra mondiale, il 28 ottobre). Altre parate con i militari si svolgono in tutta la Grecia.

Battaglia di Creta

Le corazzate riempiono i porti e gli aerei da combattimento si impegnano in manovre mozzafiato: i piloti greci hanno la reputazione di essere tra i migliori della NATO.

Giorno dell'Indipendenza Greca e Festa dell'Annunciazione

La festa cade quasi sempre durante il periodo quaresimale di digiuno che precede la Pasqua. In questo giorno, il pasto tradizionale di digiuno è il baccalà fritto - Bakaliaros. Il pesce salato essiccato che viene inzuppato e poi pastellato e fritto è popolare in tutta la Grecia ed è particolarmente adatto ad essere un pasto di digiuno tradizionale che i greci di tutto il mondo possono gustare, anche quelli che sono lontani dal mare e dai frutti di mare freschi. Bakaliaros è quindi anche la festa tradizionale del Giorno dell'Indipendenza Greca. Se sei in Grecia il 25 marzo, questo pasto festivo è un must da provare. Viene servito come portata speciale nella maggior parte dei ristoranti e taverne.

Leggi anche: Lunedì Puro a Creta

Bakaliaros Greco - Baccalà Fritto

Come Viene Chiamato il Giorno dell'Indipendenza Greca?

Anche se ha il titolo ufficiale di Giorno dell'Indipendenza proprio come negli Stati Uniti, è più comunemente riconosciuto per la sua data, 25 marzo - "Eikosi-pente Martiou"

Rental Center Crete - Car Hire
Ufficio Centrale: Nidas 1, Heraklion, Creta, Grecia 71307
+30 2810 240120
+30 2810 240120
metodi di pagamento Protected by Sectigo SSL eurobank
EOT sign
Informativa sulla Privacy & Cookies - Mappa del sito - Note Legali
Rental Center Crete © Tutti i diritti riservati. Creato da Harry Anapliotis