Città di Iraklio

Situato quasi al centro di Creta, Heraklion ha fin dai primi anni ha svolto un ruolo significativo nella storia dell'isola. Ha indossato nomi diversi nel corso degli anni: Heraklion, Hanclakas, Candi e Heraklion nuovo, ufficialmente nel 1922.

La città di oggi è commerciale moderna e grande, industrialand agraria, centro provinciale.

Come il più grande centro di comunicazione di Creta è collegata con le maggiori città del nostro Paese e con diverse città straniere.

Heraklion lunga durata della storia ha contribuito a l'esistenza di un significativo movimento culturale e intellettuale.

Tuttavia, la parte della città, circondato da antiche mura veneziane, conserva ancora molti angoli suggestivi e monumenti, in piedi come testimoni attendibili della sua storia, Una volta che si doveva passare attraverso i cancelli del muro se si volesse entrare in città.

Rethymno Ville

Une autre option pour un port d'arrivée est la ville de Rethymnon, qui est un mélange de haute stations touristiques extrémité et un port de pêche traditionnel intérieure des bâtiments anciens. La plupart de l'activité touristique et la vie nocturne est situé sur la route derrière la plage de la ville, mais quelques-unes des plus belles plages de l'île sont à une courte distance à l'ouest où le développement n'est pas aussi avancée qu'elle l'est en direction d'Héraklion.

Il ya de longues étendues de sable et vous risquez de vous retrouver seul, mais il faut savoir qu'il peut y avoir de forts courants et il n'ya pas de sauveteurs. Rethymnon est considéré par beaucoup comme la ville la plus culturelle en Crète et il est similaire au style de Chania avec ses charmants quartiers vénitiens de rues sinueuses et beaux balcons. Ancropolis ancienne de la ville est Palekastro Hill. Une forteresse du 16ème siècle se dresse sur la colline et des murs massifs offrent une vue magnifique sur la ville et le port. C'est un site idéal pour explorer.

Le monastère d'Arkadi entre Rethymnon et Héraklion est un site du 5ème siècle sainte qui est devenu un symbole de la Crète Tenue le 9 Novembre 1866 lorsque des centaines de réfugiés et les révolutionnaires ont choisi de mort sur ​​la remise aux Turcs et se sont fait exploser en morceaux avec la poudre qui était en cours qui y sont stockées par les Révolutionnaires crétois. Le monastère a été reconstruit et vaut bien la visite.

Rethymno Città

Un'altra opzione per un porto di arrivo è la città di Rethymnon, che è una miscela di località turistiche di fascia alta e un tradizionale porto interno di vecchi edifici. La maggior parte delle attività turistiche e la vita notturna si trova sulla strada dietro la spiaggia della città, ma alcune delle migliori spiagge dell'isola sono a breve distanza ad ovest dove lo sviluppo non è così avanzata come lo è verso Heraklion. Ci sono lunghe distese di sabbia e ci si può trovare da solo, ma essere consapevoli del fatto che ci possono essere forti correnti e non ci sono bagnini.

Rethymnon è considerato da molti come la città più culturale di Creta, ed è simile in stile a Chania con i suoi affascinanti quartieri veneziani di strade tortuose e balconi belle. Ancropolis antica della città è Palekastro Hill. Una fortezza del 16 ° secolo si trova sulla collina e massicce mura offrono una splendida vista sulla città e sul porto. E 'un sito ideale per esplorare.

Il Monastero Arkadiou tra Rethymno e Iraklion è un luogo sacro 5° secolo che è diventato un simbolo di cretese restistance il 9 novembre del 1866, quando centinaia di rifugiati e rivoluzionari hanno scelto di morte sui resa ai Turchi e soffiò loro stessi a pezzi con la polvere da sparo che veniva memorizzati dal rivoluzionari cretese. Il monastero è stato ricostruito di nuovo e merita la visita.

Rethymno Città

Un'altra opzione per un porto di arrivo è la città di Rethymnon, che è una miscela di località turistiche di fascia alta e un tradizionale porto interno di vecchi edifici.

La maggior parte delle attività turistiche e la vita notturna si trova sulla strada dietro la spiaggia della città, ma alcune delle migliori spiagge dell'isola sono a breve distanza ad ovest dove lo sviluppo non è così avanzata come lo è verso Heraklion.

Ci sono lunghe distese di sabbia e ci si può trovare da solo, ma essere consapevoli del fatto che ci possono essere forti correnti e non ci sono bagnini. Rethymnon è considerato da molti come la città più culturale di Creta, ed è simile in stile a Chania con i suoi affascinanti quartieri veneziani di strade tortuose e balconi belle. Ancropolis antica della città è Palekastro Hill. Una fortezza del 16 ° secolo si trova sulla collina e massicce mura offrono una splendida vista sulla città e sul porto. E 'un sito ideale per esplorare. Il Monastero Arkadiou tra Rethymno e Iraklion è un luogo sacro 5 ° secolo che è diventato un simbolo di cretese restistance il 9 novembre del 1866, quando centinaia di rifugiati e rivoluzionari hanno scelto di morte sui resa ai Turchi e soffiò loro stessi a pezzi con la polvere da sparo che veniva memorizzati dal rivoluzionari cretese. Il monastero è stato ricostruito di nuovo e merita la visita.

Palazzo di Cnosso

Un anno fa hundrent re Minosse e Cnosso erano justnames nei miti e le leggende degli antichi greci. Poi, nel 1900 dC, Arthur Evans ha cominciato a scavare su una collina chiamata "Kefala" dietro Heraklio e scoperto la civiltà perduta dei Minoas.

Il Palazzo di Cnosso si trova oggi un omaggio alla visione di questo archeologo pionieristico pronta a stupire il visitatore. La brillantezza di Minoas, tuttavia può essere meglio apprezzato da una visita al Museo Archeologico di Heraklion, dove i reperti da tutti i principali siti minoici sono raccolti.

La nostra guida esperta vi condurrà attraverso questo labirinto e infilare la strada con le storie e le spiegazioni che portano queste persone intelligenti e grazioso alla vita.

Hai anche tutto il tempo per esplorare la vivace città di Heraklion, la capitale di Creta, con le sue fortificazioni veneziane, strette e tortuose strade secondarie e mercato vivace.

Palazzo di Phestos

Al centro della fertile pianura Messara si trovano i resti del palazzo minoico di Phestos. Omero si riferisce a Phestos come una città densamente abitata. Si dice che sono stabiliti sia da Minosse (secondo Diodoro Sikeliotis) o Phestos, figlio di Herclules (secondo Pafsanias e Vyzantios Stefanos).

E 'stato costruito in una collina a terrazze su una cresta bassa intorno a un cortile centrale, così come il palazzo di Cnosso. Tutto ciò che rimane di questo palazzo sono parti del nord ovest e le ali. Le altre due ali sono state distrutte da un terremoto nel 1450 AC. Di particolare interesse è il volo magnifico di scale che scende dal vecchio palazzo (13.75m lunghezza larghezza e 20 m). Dalle sue otto passi gli ospiti hanno potuto osservare le cerimonie rituali e spettacoli vari detenuti in tribunale ovest, quasi come un teatro.

Come in Knossos si possono vedere i resti di un ripostiglio, vasche di lavaggio rituale e la zona di vita della famiglia regnante. La vita in Phestos continuato anche dopo il terremoto e la distruzione del palazzo. E 'stato occupried dai Dori intorno al 1100 aC e la città era evecuated a 150 aC, quando è stato attaccato per la sua vicina città di Gortyna.

Kalamaki

Kalamaki comunità è abbastanza nuovo, in continua evoluzione, costruito su una spiaggia di eccezionale bellezza naturale e di carattere.

La fauna della zona è unico, con secoli di cedro alberi secolari, gigli di mare, erbe aromatiche, ecc Kalamaki si trova a 2,5 km dal bellissimo borgo di Kamilari e si caratterizza come un sito archeologico. Si tratta di uno dei tre villaggi che costituiscono la comunità di Kamilari.

La spiaggia di Kalamaki è meraviglioso ed esteso, più di 3 km di lunghezza e ricoperta di fine sabbia dorata.

La Caretta-Caretta tartarughe depongono le uova sulla spiaggia, tra le dune di sabbia di Kalamaki, e vi è un ufficio informazioni nella comunità. La vista dalla spiaggia è magnifica.

A destra di Kalamaki si può vedere la località turistica di Agia Galini e, a distanza sulla Paximadia all'orizzonte, le due piccole isole del golfo Messara.

La zona di Kalamaki è stata abitata durante il periodo minoico, ellenistica e romana. A sud di Kalamaki è il sito archeologico di Kommos, porto di Festo antichi.

Al di fuori della comunità si trova la chiesa "Palies eklisies", costruita sul 18 ° secolo, probabilmente sui resti di un tempio romano. A sud del "palies eklisies" chiesa si trova un edificio scavato probabilmente del periodo ellenistico. Kalamaki è stato costruito durante gli anni '80, mentre le prime case sono state costruite durante gli anni 60. La comunità si sta sviluppando in un moderno centro turistico, balneare, con ristoranti, bar, alberghi e camere in affitto.

Matala

Il mare turchese, e il disco rosso del sole che tramonta la sera creano una tonalità di colori che evocano emozioni nuove.

Sulla spiaggia di sabbia è scritto da un pescatore: "Oggi è la vita, il domani non arriva!" Matala era una volta il posto del flower-power e la hippy-scena. Sì, quelli erano i giorni!

Il Matala da oggi è un luogo turistico occupato con un sacco di hotel, appartamenti, camere, taverne e negozi. Prima del 1970, il tempo che i fiori-bambini e gli hippies overrunned questo piccolo villaggio, Matala esisteva solo di 10 case, una taverna, una bella spiaggia e, naturalmente, le case rupestri di cui Matala ringrazia la sua fama.

Le case di pietra, tagliati dal popolo cretese dalla prima età della pietra, con i loro brani, letti in pietra e caminetti, sono ora messi sotto cura monumentale. Sono davvero la pena visitare.

Messara

Questa valle fertile, in direzione est-ovest lungo la costa meridionale di Creta, è dove si trovano diverse città e villaggi originali, così come i vari siti archeologici e altri luoghi interessanti. Questa pianura fertile è stato, naturalmente, non ignorata dai primi coloni, come i Minoici e Greci primi, così come i Romani, che si insediarono in Agia Triada, Festos, Kommos e diversi altri luoghi.

Allevamento di plastica è stato ripreso da serre. Agricoltura industrializzata è la via per il futuro, che richiede sempre più la produzione in ogni periodo dell'anno. Misura 50 km di lunghezza e 7 km di larghezza, questa pianura è nella prefettura di Iraklion. Dalla Iraklion città è a 45 minuti di auto si arriva percorrendo un fantastico paesaggio montuoso fino a raggiungere la valle di Messara.

Il Messara è una valle molto fertile, circondato da montagne e mare. E 'un luogo dove si possono trovare pace e tranquillità. E 'anche il granaio dell'isola. C'è gente di Creta coltivano olivi, pomodori, cetrioli, carciofi, kiwi e avocado. Altri importanti prodotti di esportazione sono l'uva, il vino e le arance.

Zaros

Zaros è un pittoresco villaggio situato nel versante meridionale della montagna IDI (Psiloritis) a 340 m slm, a 45 km da Iraklion.

Dispone di 2.241 residenti permanenti. L'occupazione principale degli abitanti è l'agricoltura allevamento e magazzino, mentre ci sono un bel paio di botteghe tradizionali di tessitura, pittura (icone), e strumenti musicali. Le Zaros nome è considerato prehellenic, e: il flusso abbondante acqua.

E 'chiaramente indicativa di una storia vecchiaia che viene ulteriormente verificata dai risultati minoiche nella zona Kourtes, così come i resti dei condotti romani aqua da cui Gortina antica ricevuti suo approvvigionamento di acqua. Il visitatore Zaros ha la possibilità di ammirare lo splendido paesaggio montuoso, i numerosi monasteri e le chiese della zona, lo stile architettonico tradizionale delle vecchie case, il piccolo lago di Votomos, e sperimentare la vita quotidiana della popolazione locale.

Zaros è anche il luogo ideale per chi ama il trekking, escursioni e arrampicate, come europeo di arrampicata percorso E4 attraversa il villaggio. I quartieri tradizionali le worksops, le case del villaggio, e le attività produttive tradizionali

Kaliviani Monastero

Il monastero di Panagia Kaliviani si trova al km 59 sulla strada Iraklion-Festo. Il monastero è stato costruito durante il secondo periodo bizantino.

La piccola cappella bizantina è stata dipinta con affreschi, ma la maggior parte di loro sono oggi distrutti. La cappella era deserto fino, durante l'occupazione turca nel 1873, una piccola vecchia icona dell'Annunciazione della Santa Madre è stata miracolosamente trovata there.and il monastero divenne un luogo di culto.

La costruzione della nuova chiesa, di stile bizantino, iniziata a 1911 ed è stata completata nel monastero 1924.The ospita anche un orfanotrofio ragazze fondata nel 1958.

Preveli

La Santa Stavropegiac e Monastero Preveli patriarcale di San Giovanni il Teologo (Evangelista), conosciuto come il Monastero di Preveli si trova a sud della Prefettura di Rethymnon ed è la parte più sacra della Diocesi di Santa Lambis e Sfakion, in cui la giurisdizione spirituale appartiene. Il monastero è costituito da due complessi edilizi principali, Basso (Kato) Monastero di San Giovanni Battista e il posteriore (Pisso) Monastero di San Giovanni Teologo, che è in funzione oggi.

Spili

Situato a circa 30 km a sud della città di Rethymno, circa a metà dell 'isola di Creta, Spili ha tutto per il visitatore che vuole sperimentare' naturale Creta.

Monte Vorizi che aleggia sulla città è impressionante, ma aspettate di salire le vie laterali di questo villaggio di essere veramente colpito.

Le strade acciottolate e arbusti da fiore sono un sogno fotografi. Nel centro del paese si trova una fontana veneziana con una lunga fila di 19 leoni di pietra testa spruzzi d'acqua fresca di benvenuto nella vasca sottostante.

Sopra questo inizia la salita per le vie del paese splendidamente pittoresche con i loro balconi fioriti, archi, e ciottoli. Di giorno è un alveare di attività sia su uno dei 'must see' parti della zona per il turismo. La sera ci si può rilassare, compiaciuta, la garanzia di aver scelto questo villaggio di soggiorno e scelto bene. Questo è a piedi e in bicicletta paese, con molti percorsi diversi locali da vedere e da godere.

Spili ha una particolare attrazione chi cerca la bellezza grezza naturale della campagna robusto che ha ispirato artisti, pittori e fotografi allo stesso modo nel corso dei secoli.

Arkadi Monastero

La storia del monastero risale al periodo bizantino, quando un monaco, forse Arkadios nome, fondò il monastero che a sua volta è stato chiamato dopo di lui.

Già nel 16° secolo il monastero ha svolto un ruolo importante nella vita culturale di Creta. Ci sono stati molti monaci copista, una ricca biblioteca e una scuola. L'invasione turca ha ridotto le sue attività culturali per un po ', ma il Monastero di Arkadi è stato in grado di recuperare rapidamente e ha ricevuto un privilegio unico tra i monasteri greci: i turchi ha permesso il suono delle sue campane.

Lagoumi Il deposito di polvere da sparo del Monastero di Arkadi Il monastero si è rivelato non solo un notevole centro culturale, ma anche giocato un ruolo importantissimo nella lotta contro i Turchi: quando l'esercito turco (15.000 uomini) circondato il monastero, nel novembre 1866, 300 uomini di combattimento e 600 donne e bambini si erano rifugiati in esso. Quando le pareti scese cadendo e i turchi cominciarono il massacro, uno dei ribelli, Kostis Giamboudakis, fatto saltare in aria la polveriera e il cielo alto esplosione ridotto il monastero a un cumulo di macerie.

Questa impresa eroica è considerato uno dei più grandi nella storia di Creta e ha trasformato il Monastero di Arkadi in uno dei monumenti d'Europa verso la libertà. C'è un museo nel monastero con molti resti imponenti dell'Olocausto 1866 e alcune icone belle. Molti sforzi sono stati fatti per il restauro del monastero negli ultimi anni. Due monaci vivono lì.

Plakias

Plakias si trova in una baia spettacolare sulla costa meridionale dell 'isola che si affaccia sul Mar Libico con una bella campagna circostante. La prima menzione di Plakias è stato nel censimento del 1961 quando 6 pescatori erano i suoi unici abitanti permanenti, si può quindi dire di essere un paese relativamente nuovo o piccola città.

La spiaggia di sabbia è una linea ininterrotta dal centro del villaggio al chilometro promontorio uno o così via. A destra del villaggio oltre il suo piccolo porto, la spiaggia è più rocciosa, ma ideale per coloro che amano lo snorkeling nuotando tra le rocce. Molte taverne e ristoranti di linea di fronte al mare attraente e continuare verso l'interno, per un drink rinfrescante dopo poche dom adorare ore.

Tornando a Plakias ti dà una seconda possibilità per vedere il paesaggio spettacolare, soprattutto la Kurtalioti Ravine. I panorami a Plakias sono semplicemente mozzafiato, hanno un sacco di film nella fotocamera. I villaggi vicini di Myrthios, Mariou Asomatos e può essere visitata, se si vuole sfuggire alla spiaggia per un breve periodo di tempo.

Gli abitanti di questo villaggio balneare farà del suo meglio per rendere il vostro soggiorno un piacere totale. Sappiamo che le persone che tornano anno dopo anno per questo posto incantevole.

Samaria Gorge

Cosa possiamo dire di Gole di Samaria!

Dista 18 Km lungo reputato il più lungo in Europa e la passeggiata che prendiamo ci conduce attraverso alcuni dei paesaggi più mozzafiato dell'isola. Ci sono antiche foreste di pini e cipressi, piante rare, aquile svettanti e le montagne mozzafiato Bianchi. Si tratta di un luogo sacro, un luogo segreto e un luogo che lascerà un segno indelebile su di te. Non è perdere!

Dopo il trekking prendere il pranzo, una bibita fresca o una nuotata in Agia Roumeli in attesa che il traghetto che porterà siamoComputer Chora Sfakion e gli allenatori di attesa.

Elafonisi

Sud a Chania città si trova Elafonissi spiaggia, una spiaggia che potrebbe facilmente essere trovati nei mari del sud. Di fronte alla spiaggia si trova una piccola isola chiamata anche Elafonissi, che durante il periodo estivo viene collegata alla terraferma cretese da una striscia di sabbia e rende l'aspetto mare come una laguna.

La spiaggia è famosa e conosciuta per i suoi splendidi colori, in quanto la sabbia è di colore rosa e oro da parte di piccoli pezzi di conchiglie, mentre gli alberi offrono la loro ombra ai visitatori. Troverete molti luoghi appartati in giro per prendere il sole. Si può arrivare in barca che partono da Paleohora.

Palazzo di Zakros

Il palazzo di Zakros è il quarto in termini di dimensioni, tra i palazzi minoici. Si trovava in una posizione di vantaggio strategico, in una baia protetta, ed è stato il centro di scambi commerciali con i paesi dell'Est, come è indicato dal reperti di scavo (zanne degli elefanti, maioliche, rame, ecc) Ha due edifici principali fasi: il vecchio palazzo è stato costruito nel c. 1900 aC, e il nuovo in c. 1600 aC, ma fu distrutta nel 1450 aC, insieme con gli altri centri della Creta minoica.

Il palazzo era il centro amministrativo, religioso e commerciale, ed era circondato dalla città. Dopo la sua distruzione, non è stato ricostruito e il sito è stato utilizzato solo per la coltivazione. Le sepolture sono stati scoperti all'interno di grotte sulle pendici del "Burrone dei Morti", come il burrone che si estende da Epano Zakros a Kato Zakros si chiama The Th. ammiraglio inglese.

Spratt nel suo libro "Viaggi a Creta", pubblicato a metà del 19° secolo, menziona di aver visto antiche rovine nella zona. Alla fine del 19 ° secolo, gli archeologi italiani F. Halbherr e L. Mariani, e l'inglese A. Evans condotti scavi di prova nella zona.

Marco D. di Feltre, IT
noleggiato un'auto a
Aeroporto di Chania
Abbiamo noleggiato una Panda nelle due settimane centrali di Agosto 2017. Personale gentile ed efficente. Auto in discrete condizioni, non perfettamente pulita ma in ordine.Rapporto qualità prezzo molto buono considerando sevizio, copertura assicurativa e facilità di ritiro e riconsegna dell'auto
Luca V. di Fara Gera d'Adda, IT
noleggiato un'auto a
Aeroporto di Chania
Puntualità, protezione casco della vettura, pulizia veicolo. Facilità di trovare il proprio noleggiatore all'aeroporto poiché ti aspetta con un cartello riportante il tuo nome e cognome. Con altri noleggiatori ho avuto maggiori difficoltà
Accorti R. di Vidracco, IT
noleggiato un'auto a
Aeroporto di Heraklion
L'inizio noleggio è veloce e molto efficente. Così come la chiusura noleggio. Veramente un servizio ottimo ad un prezzo eccezionale. Bravi!
Elsa D. D. di Verona, IT
noleggiato un'auto a
Aeroporto di Chania
Semplicità di prenotazione, copertura assicurativa completa, non congelamento cifra su carta. EV possibilità di pagare in contanti.Velocità nelle procedure di consegna e restituzione veicolo
Ezio C. di Scanzorosciate, IT
noleggiato un'auto a
Aeroporto di Chania
Personale gentile, macchina praticamente nuova molto comodo il fatto che ti vengono a prendere in aeroporto.
Giuseppe C. di Lacchiarella, IT
noleggiato un'auto a
Aeroporto di Chania
Il fatto che all'arrivo, in aeroporto, ci sia un addetto a ricevetti e ad accompagnarti alla navetta (anche se il parcheggio è vicinissimo)